SCLC allo stadio iniziale: un rapporto linfociti/monociti preoperatorio innalzato può essere predittivo di una migliore sopravvivenza

  • Lang C & al.
  • Lung Cancer

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Un rapporto linfociti/monociti (lymphocyte-to-monocyte ratio, LMR) preoperatorio innalzato può essere predittivo di migliore sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) e sopravvivenza libera da malattia (disease-free survival, DFS) dei pazienti affetti da microcitoma (small-cell lung cancer, SCLC) allo stadio iniziale.
  • È stato stabilito un valore di soglia ottimale di 2,50; valori più elevati sono indicativi di una sopravvivenza migliore.

Perché è importante

  • Si tratta del primo studio a stabilire un ruolo clinico per l’LMR in pazienti sottoposti a trattamento chirurgico per SCLC allo stadio iniziale.
  • Sono necessari ulteriori studi per comprendere l’effetto dell’LMR preoperatorio.

Disegno dello studio

  • Studio di coorte, retrospettivo di 101 pazienti affetti da SCLC allo stadio iniziale (stadio I o II confermato da un patologo) in cura presso 3 centri di chirurgia toracica europei nel periodo tra il 2000 e il 2019.
  • L’LMR è stato calcolato in base all’esame del sangue più recente prima dell’intervento chirurgico; è stato quantificato dividendo la conta assoluta dei linfociti per la conta assoluta dei monociti.
  • Finanziamenti: Ministero dell’innovazione e della tecnologia ungherese.

Risultati principali

  • Il 75,2% dei pazienti è stato sottoposto a lobectomia o pneumonectomia; il 62,4% era di sesso maschile e l’età mediana era di 63 anni.
  • Un LMR >2,50 è risultato associato a una migliore sopravvivenza rispetto a un LMR ≤2,50:
    • OS rispettivamente di 35,3 e 20,7 mesi; P=0,032;
    • DFS rispettivamente di 25,8 e 18,5 mesi; P=0,011.
  • L’analisi multivariata ha stabilito che un LMR >2,50 è un predittore indipendente di una OS più lunga (HR=0,617; P=0,047) e di una DFS più lunga (HR=0,505; P=0,037).

Limiti

  • Il follow-up mediano non è stato indicato.
  • Disegno retrospettivo osservazionale.