Schillaci, 'priorità ridurre gap Nord-Sud, diritto salute è di tutti'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 29 nov. (Adnkronos Salute) - "Considero una delle priorità del mio incarico ministeriale" il "superamento delle diseguaglianze territoriali nell'offerta sanitaria e il diritto di pari trattamento dei cittadini italiani, senza più differenze tra una regione e l'altra. Certamente un obiettivo ambizioso, ma verso il quale occorre muoversi per ridurre il gap storicamente consolidato purtroppo tra Nord e Sud dell'Italia". A sottolinearlo è stato il ministro della Salute Orazio Schillaci, intervenendo all'Università degli Studi del Molise alla cerimonia di inaugurazione dell'Anno accademico 2022/2023.

"Il diritto alla salute è un diritto di tutti i cittadini universalmente riconosciuto e garantito dall'articolo 32 della Costituzione - aggiunge - Il ministro della Salute deve necessariamente vigilare e intervenire perché vengano superate eventuali specifiche carenze territoriali".