SCC cutaneo: la terapia fotodinamica con acido aminolevulinico è efficace

  • Kibbi N & al.
  • J Am Acad Dermatol
  • 08/11/2019

  • Brian Richardson, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La terapia fotodinamica con acido aminolevulinico (aminolevulinic acid photodynamic therapy, ALA-PDT) è associata a un tasso di risposta del 77,9% nei pazienti con carcinoma a cellule squamose (squamous cell carcinoma, SCC) cutaneo in situ; sede anatomica, diametro del tumore e tempo di incubazione dell’ALA sono associati al tasso di risposta.

Perché è importante

  • Esistono dati limitati sull’efficacia dell’ALA-PDT.

Risultati principali

  • Il tasso di risposta completa iniziale all’ALA-PDT era del 77,9%.
  • Il tasso di risposta completa era maggiore in caso di lesioni situate sul viso (86,8% vs. 66,7% per altre sedi), tumori di diametro
  • Sede sul viso (OR: 6,311; P=0,019) e tempo di incubazione più lungo (OR: 3,096; P=0,037) erano associati a una risposta completa (complete response, CR) nell’analisi multivariata, mentre un diametro del tumore ≥2 cm era inversamente associato (OR: 0,246; P=0,047).

Disegno dello studio

  • 58 pazienti con 68 lesioni in situ di SCC primitivo sono stati trattati con ALA-PDT e illuminazione a luce blu e sono stati analizzati gli esiti e i fattori associati.
  • Finanziamento: nessuno.

Limiti

  • Studio retrospettivo.
  • Campione di pazienti di piccole dimensioni.
  • Mancanza di follow-up sistematico.