SCC cutaneo: dacomitinib si rivela promettente nei casi di malattia recidivante/metastatica

  • Cavalieri S & al.
  • Eur J Cancer
  • 04/05/2018

  • Brian Richardson, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Dacomitinib, un pan-inibitore del recettore del fattore di crescita dell’epidermide (epidermal growth factor receptor, EGFR) umano, ha ottenuto un tasso di risposta del 28% in pazienti con carcinoma a cellule squamose (squamous cell carcinoma, SCC) cutaneo recidivante o metastatico.

Perché è importante

  • Un trattamento efficace per l’SCC cutaneo recidivante/metastatico è una necessità medica insoddisfatta.

Risultati principali

  • Il tasso di risposta era del 28% (l’endpoint primario prespecificato del 45% non è stato raggiunto).
    • Il tasso di risposta completa era del 2%.
    • Il tasso di risposta parziale era del 26%.
  • Il tasso di controllo della malattia era dell’86%.
  • La durata mediana della risposta era di 10,3 mesi.
  • La sopravvivenza libera da progressione (progression-free survival, PFS) mediana era di 6 mesi e la PFS a 1 anno era del 20,4%.
  • La sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) mediana era di 11 mesi e la OS a 1 anno era del 36,4%.
  • Nell’analisi multivariata PFS e OS erano maggiori nei pazienti con SCC del tronco/degli arti rispetto a quelli con sede primaria nella testa/nel collo (rispettivamente P=0,045 e 0,013).
  • Il 93% dei pazienti ha sviluppato ≥1 evento avverso:
    • il 71% diarrea;
    • il 71% eruzione cutanea;
    • il 36% astenia e
    • il 31% stomatite.
  • Il 36% dei pazienti ha sviluppato un evento avverso di grado 3 o 4.
  • Il 16% dei pazienti ha interrotto il trattamento a causa di un evento avverso correlato al farmaco.

Disegno dello studio

  • In 42 pazienti con SCC cutaneo recidivante/metastatico sono state analizzate risposta e sicurezza dopo trattamento con dacomitinib 30 mg QD per 15 giorni seguiti da 45 mg QD.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Limiti

  • Campione di pazienti di piccole dimensioni.