Sardegna, pubblicato il nuovo bando per la pediatria

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Cagliari, 14 ott. (Adnkronos Salute) - L’assessorato alla Sanità della Regione Sardegna ha pubblicato il nuovo bando per l’assegnazione a tempo indeterminato delle sedi carenti dell’Isola ai pediatri di libera scelta, da questa mattina disponibile sul Buras. “Puntiamo – dichiara l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu – a dare una risposta a tutti quei territori che hanno perso il medico titolare, soprattutto a quelle realtà in cui non sempre è risultato facile trovare medici disposti a ricoprire l’incarico di sostituzione. Di recente, inoltre, abbiamo approvato i criteri per le nuove sedi disagiate e disagiatissime che consentiranno di incentivare i medici di medicina generale e i pediatri che dovessero scegliere di lavorare nelle sedi più svantaggiate. La carenza di medici, che ricordo non riguarda solo la Sardegna, non risparmia l’assistenza primaria. Il contrasto allo spopolamento, in particolare nelle aree interne, passa anche da qui e per far fronte alle necessità e garantire ovunque le stesse possibilità d’accesso all’assistenza stiamo mettendo in campo ogni strumento a nostra disposizione”.

Sono dodici in tutto le sedi carenti del 2022 messe a bando per altrettanti incarichi ai pediatri di libera scelta in undici ambiti a cui afferiscono cinquanta comuni dell’Isola: una sede per l’Asl 8, distretto sanitario Area ovest, nell’ambito di cui fanno parte i comuni di Assemini, Elmas e Decimomannu; tre sedi per l’Asl 7, di cui una per il distretto di Iglesias, nell’ambito dei comuni di Domusnovas, Fluminimaggiore, Gonnesa, Iglesias, Musei e Villamassargia, e due sedi a bando per il distretto di Carbonia, una per il comune di Carloforte e una per l’ambito di cui fanno parte i comuni di Giba, Masainas, Narcao, Nuxis, Perdaxius, Piscinas, Santadi, Sant’Anna Arresi e Villaperuccio; due sedi destinate all’Asl 3, di cui una per il distretto di Macomer, nell’ambito dei comuni di Bolotana, Bortigali, Lei e Silanus, e una sede per il distretto di Nuoro, nell’ambito dei comuni di Mamoiada e Orgosolo; una sede per l’Asl 4, distretto di Oristano, nell’ambito che comprende i comuni di Cabras, Oristano, Palmas Arborea, Santa Giusta, Siamanna, Siapiccia, Simaxis e Villaurbana; cinque sedi per l’Asl 1, di cui una a bando per il distretto di Alghero, nell’ambito dei comuni di Ittiri, Monteleone Rocca Doria, Putifigari, Uri e Villanova Monteleone, e quattro sedi nel distretto di Sassari, nei tre ambiti di cui fanno parte i comuni di Porto Torres, Stintino, Castelsardo, Nulvi, Santa Maria Coghinas, Tergu, Valledoria, Viddalba, Osilo, Sennori e Sorso.