Sanità: Grillo, 'in Calabria quadro allarmante e decreto urgente in Cdm'


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 13 mar. (Adnkronos Salute) - "Sul decreto Calabria la parte sanitaria è stata già illustrata agli altri ministeri. Il 7 marzo è stata sciolta per infiltrazioni mafiose l’Asp di Reggio Calabria. Questo conferma la gravità della situazione calabrese". Lo ha detto il ministro della Salute Giulia Grillo, a margine della presentazione del rapporto sulle Cure palliative oggi al ministero.

"Purtroppo la situazione grave non riguarda solo l’Asp di Reggio Calabria, ma anche di altre aziende sanitarie: il quadro è veramente allarmante - ha aggiunto Grillo - con i miei commissari abbiamo valutato una situazione di disastro economico mostruoso e tutte le aziende sanitarie ed ospedaliere hanno chiuso i bilanci in negativo di decine di milioni di euro. Penso che il decreto Calabria in questo momento sia una delle cose più urgenti che il Consiglio dei ministri dovrà approvare".

Grillo ha quindi annunciato di stare per andare dal presidente Conte "per parlare proprio di questa grave situazione calabrese. I tempi sono solo tecnici, è un decreto importante, stiamo limando e spero che nell’arco di una decina di giorni vedremo un risultato".