Sanità: flash mob sindacati in sede Aiop per contratto scaduto da 14 anni

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 29 lug. (Adnkronos Salute) - Flash mob sotto la sede dell'associazione dell'ospedalità privata, Aiop, del Lazio per il mancato rinnovo contrattuale, scaduto da oltre 14 anni. Ad organizzarlo i sindacati confederali della funzione pubblica della Regione - Fp Cgil Roma Lazio, Cisl Fp Lazio, Uil Fpl Roma Lazio - che ricordano come i lavoratori coinvolti siano 25 mila nella Regione e, considerando che si tratta di un contratto nazionale, 250 mila in tutta Italia. Le organizzazioni sindacali ricordano all'Adnkronos Salute che "nel Lazio la sanità privata accreditata vale il 40% dell'intero servizio sanitario regionale".

Inoltre i sindacati sottolineano che "a diverse settimane dalla firma della pre-intesa con la controparte datoriale, di cui fa parte anche l'Aris che rappresenta l'ospedalità religiosa, non è ancora arrivata alcuna convocazione per la stipula definitiva del contratto. E dopo una mobilitazione e una trattativa durata anni i lavoratori della sanità privata, in prima linea coi colleghi del pubblico anche durante la pandemia, non possono più attendere oltre", concludono Fp Cgil Roma Lazio, Cisl Fp Lazio, Uil Fpl Roma Lazio.