Rischio emorragico in pazienti con cancro al seno in trattamento con anticoagulanti orali diretti in associazione a tamoxifene o ad inibitori dell’aromatasi

  • Antonello Viti De Angelis
  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIF Societa' Italiana di Farmacologia

Rischio emorragico in pazienti con cancro al seno in trattamento con anticoagulanti orali diretti in associazione a tamoxifene o ad inibitori dell’aromatasi

A cura della Dott.ssa Consiglia Riccardi

I pazienti oncologici sono esposti ad un maggior rischio di tromboembolismo venoso (TEV) e fibrillazione atriale (FA), rispetto alla popolazione generale; pertanto, risulta necessaria la co-somministrazione di farmaci anticoagulanti per la prevenzione e/o il trattamento di eventi tromboembolici.

- Riproduzione riservata e per uso personale
- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina