Riduzione del volume polmonare: migliore qualità di vita per i pazienti con enfisema più grave


  • Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Ogni tipo di intervento ha ridotto con successo il volume residuo (VR) polmonare nei pazienti con enfisema e iperinflazione rispetto al controllo.
  • Gli interventi migliorano la funzionalità polmonare, la capacità di esercizio e la qualità della vita, ma aumentano gli effetti avversi, inclusa la mortalità, rispetto ai controlli.
  • Maggiore è la riduzione del VR, maggiori sono i miglioramenti negli esiti clinici.

Descrizione dello studio

  • La revisione sistematica con metanalisi ha incluso studi randomizzati controllati in cui gli interventi di riduzione del volume dei polmoni (valvole o bobine endobronchiali, agenti sclerosanti, riduzione chirurgica) erano valutati rispetto a uno sham o uno standard di cura in pazienti con enfisema.
  • Gli outcome primari erano il VR, il volume espiratorio massimo nel 1° secondo (VEMS), il St George’s Respiratory Questionnaire (SGRQ), e il test del cammino in 6 minuti (6MWT).
  • Gli outcome secondari erano gli eventi avversi (inclusa la mortalità), la mortalità a breve termine (dopo 45 giorni) e generale (in qualsiasi momento).
  • Un modello a effetti casuali con statistica I² è stata utilizzato per valutare l'eterogeneità e il trial weight in ciascuna analisi. Sono stati estratti i risultati di sintesi da ogni studio.

Risultati principali

  • Sono stati inclusi 20 studi (su 4.747 referenze trovate) per un totale di 2.794 partecipanti.
  • Rispetto ai gruppi controllo, la differenza media della riduzione del VR in seguito agli interventi era 0,58 L (IC 95% da -0,80 a -0,37).
  • Nei gruppi di intervento si aveva un miglioramento degli esiti clinici: aumento del VEMS di 15,87% (IC 95% 12,27-19,47), miglioramento del 6MWT di 43,28 m (31,36-55,21), e riduzione nel SGRQ di 9,39 punti (da -10,92 a -7,86).
  • Gli OR per un evento avverso aumentavano in seguito a un intervento (6,21; IC 95% 4,02-9,58).
  • Nessun decesso si è verificato nei due gruppi entro 45 giorni. La mortalità generale non era significativamente diversa ma gli intervalli di confidenza erano ampi.
  • Le analisi di regressione hanno mostrato che il grado di riduzione del volume era correlato con i miglioramenti del VEMS (r²=0,86; P

Limiti dello studio

  • Alta eterogeneità, scarsità di dati a lungo termine e risultati imprecisi.
  • Alcuni studi sono stati esclusi per mancanza di parametri valutati nella metanalisi.
  • Diversità tra gli studi rispetto a: criteri di inclusione, gravità dell’enfisema, durata, timepoints.
  • Solo un studio era in doppio cieco.

Perché è importante

  • Le terapie standard hanno un effetto modesto sui sintomi dell’enfisema polmonare.
  • Nonostante i diversi limiti, lo studio mostra i benefici delle tecniche di intervento di riduzione del volume polmonare, che dovrebbero essere considerate insieme ai potenziali effetti avversi.