Ricetta senza errori, corso Omceo Massa per medici 'distratti'


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 17 giu. (AdnKronos Salute) - In quali casi è necessario il certificato medico per fare attività fisica? E come conciliare l’atto della certificazione con l’obbligo al segreto professionale? Come compilare un certificato di gravidanza, per adozioni, per invalidità civile? Sono alcune delle domande a cui risponderà il corso 'La certificazione medica' organizzato dall’Ordine dei Medici di Massa Carrara e patrocinato e accreditato dalla Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri (Fnomceo) nell’ambito dell’Educazione continua in medicina (Ecm), si svolgerà al Nuovo ospedale Apuano di Massa, sabato 22 giugno, a partire dalle 9.

Tra i relatori, oltre al presidente dell’Ordine dei Medici di Massa e Carrara, Carlo Manfredi, e al Vicepresidente, Mario Battistini, ci saranno Sergio Fucci, magistrato, docente di bioetica e giornalista; Marco Di Paolo, medico legale; Massimo Angelotti, neurologo; Fabrizio Caldi, medico del lavoro; Marcello Fontana, dirigente dell’ufficio Legislativo della Fnomceo; Mariella Immacolato, direttore Unità operativa complessa di Medicina legale, Asl 1 Massa e Carrara; Massimo Martelloni, direttore Unità operativa Medicina Legale e Risk Management azienda Usl Toscana Nord Ovest.

"Il corso prende il via dal volume 'La certificazione medica', edito da Fnomceo, che è diventato anche un corso di Formazione a distanza – spiega il presidente dell’Ordine di Massa Carrara, Carlo Manfredi – In questa giornata ci focalizzeremo su alcuni aspetti, che più frequentemente investono i medici nei loro diversi ruoli professionali”. Secondo Filippo Anelli, presidente della Fnomceo, "la certificazione ricopre un ruolo fondamentale nell’ambito della documentazione dell’attività medica. L’atto del medico certificatore si configura come una delle incombenze più frequenti della pratica medica quotidiana e spesso impone al professionista riflessioni e problematiche".