Responsabilità medica


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

FNOMCeO

Cassazione Penale Sentenza n. 22520/19 – Responsabilità medica

Autore: Marcello Fontana - Ufficio Legislativo FNOMCeO

“A prescindere dall’esito negativo dell’elettrocardiogramma e dal fatto che la morte del paziente fosse riconducibile ad ischemia — ipotesi più plausibile — o ad aritmia ventricolare maligna — ipotesi secondaria ed indotta dalle inadeguate ed insufficienze evidenze dell’esame istologico (a questo riguardo la sentenza dà conto del fatto che l’ipotesi di un’aritmia ventricolare maligna non era stata pienamente confermata dall’esame istologico, il quale non era completo né scientificamente significativo per escludere l’ischemia cardiaca (pp. 12-13) — anche ipotizzando che un monitoraggio strumentale eseguito tra il primo ed il secondo elettrocardiogramma non avrebbe evidenziato alterazioni significative e che l’esame degli enzimi ematici non avrebbe rilevato la concentrazione di troponima, l’applicazione della regola della preponderanza dell’evidenza, in assenza di ogni altra causa possibile del decesso, ha correttamente indotto il giudice del rinvio ad affermare che se il paziente fosse stato ricoverato in osservazione il ricorrente sarebbe giunto, anche consultando un medico specialista che avrebbe potuto eseguire un ecocardiogramma, alla giusta diagnosi ed avrebbe potuto intraprendere le terapie, anche quella meno eroica, che avrebbero potuto, se pur senza certezza, risolvere la manifestazione acuta della patologia e stabilizzare farmacologicamente il paziente al fine di trasferirlo in un centro di emodinamica”.

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale