Report Altems, Covid allenta la presa, ma in 9 regioni aumenta stress ospedali

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 12 mag. (Adnkronos Salute)() - Complice anche il caldo, il virus sta lentamente allentando la presa. A livello nazionale, infatti, si registra una diminuzione della pressione sul sistema sanitario del 2% negli ultimi 30 giorni. Ma ci sono ancora nove Regioni i cui sistemi sanitari registrano ancora aumenti dello stress per la gestione del Covid. Questo il quadro che emerge dall’indice di stress Altems (Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari) dell’Università Cattolica, che misura la pressione sul sistema sanitario negli ultimi 30 giorni.

Si registra un aumento della pressione per il sistema sanitario in Umbria (+41%), Sicilia (+30%), Calabria (+25%), Puglia (+17%), Marche (+12%), Toscana e Basilicata (+7%), Sardegna (+5%) e Lazio (+2%). Le Regioni e le Province Autonome che invece hanno avuto un allentamento dello stress sul sistema sanitario da Covid-19 sono Valle d’Aosta (-52%), Emilia-Romagna (-30%), PA Bolzano (-28%), Piemonte (-26%), Abruzzo (-18%), Lombardia e Veneto (-14%), Friuli-Venezia Giulia e Molise (-13%), PA Trento (-12%), Campania (-9%) e Liguria (-6%).

"Prosegue il rallentamento della circolazione del virus e del suo impatto sul sistema sanitario negli ultimi 30 giorni, ma in modo non particolarmente significativo. La diminuzione della variazione percentuale dell’indice di stress del sistema sanitario elaborato da Altems registra un -2% - commenta il professor Americo Cicchetti, direttore di Altems - Il numero di nuovi casi negli ultimi 30 giorni è pari a 1.578.291, mentre il numero di dimessi guariti negli ultimi 30 giorni risulta essere 1.708.486, con un incremento del numero delle persone decedute negli ultimi 30 giorni pari a +3.915".