Regioni, raggiunta intesa su 1,6 mld euro per payback farmaceutico


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 10 ott. (AdnKronos Salute) - "Si è raggiunta l’intesa per il payback farmaceutico, sulla bozza di decreto che il Governo ci ha proposto, che sarà consegnata oggi alla Conferenza Stato-Regioni". E’ quanto annuncia Donato Toma, governatore del Molise, al termine della Conferenza delle Regioni che ha presieduto nella sede del Cinsedo a Roma.

"Si tratta di circa 1,6 miliardi di euro da suddividere fra le Regioni, a partire dal 2018, relativamente al periodo che va dal 2013 al 2017 - riferisce ancora Toma - Stiamo già lavorando sulla nuova formulazione di riparto del payback per l’anno 2018".

"Finalmente arriva il via libera al decreto con il quale vengono ripartite tra le Regioni le risorse versate dalle aziende farmaceutiche, per il ripiano dello sfondamento della spesa farmaceutica per gli anni dal 2013 al 2017, già disponibili in un apposito capitolo di bilancio del ministero dell’Economia", commenta Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni e governatore dell’Emilia-Romagna.

"Si tratta di più di 1.650 milioni di euro - ricorda Bonaccini - e siamo già al lavoro per definire il pay back farmaceutico relativo all’anno 2018". Il decreto, aggiunge Donato Toma che oggi ha presieduto la Conferenza delle Regioni convocata nella sede del Cinsedo a Roma, "si è sbloccato grazie al lavoro di confronto costante delle Regioni e del Governo e della rappresentanza delle aziende farmaceutiche: si tratta di una cifra importante per i bilanci regionali e per il servizio sanitario".