Reazione di ipersensibilità ritardata ad un tatuaggio in un paziente in trattamento con ledipasvir/sofosbuvir

  • Antonello Viti De Angelis
  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIF Societa' Italiana di Farmacologia

Reazione di ipersensibilità ritardata ad un tatuaggio in un paziente in trattamento con ledipasvir/sofosbuvir

A cura di Alessandra Russo. Specialista in Tossicologia Medica. Messina

I tatuaggi sono diventati sempre più popolari in tutto il mondo, per cui gli effetti avversi associati ad essi rappresentano una preoccupazione crescente per i dermatologi.

In letteratura è stato riportato il caso di un uomo che ha sviluppato una reazione allergica ad un tatuaggio in concomitanza con l’inizio di una terapia a base di ledipasvir/sofosbuvir per il trattamento dell’Epatite C

- Riproduzione riservata e per uso personale
- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina