RCC: la combinazione nivolumab-ipilimumab ottiene un vantaggio in termini di QoL nello studio CheckMate-214

  • Cella D & et al.
  • Lancet Oncol
  • 15/01/2019

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La terapia di prima linea con nivolumab+ipilimumab migliora significativamente la qualità della vita (quality of life, QoL) correlata alla salute rispetto a sunitinib nei pazienti con carcinoma a cellule renali (renal cell carcinoma, RCC) chiare in stadio avanzato a rischio intermedio e scarso.

Perché è importante

  • I dati sulla QoL confermano la combinazione immunoterapica come la nuova mossa vincente per il trattamento di questi pazienti.

Disegno dello studio

  • Analisi post-hoc della sperimentazione di fase 3 randomizzata CheckMate 214.
  • Ottocentoquarantasette pazienti con RCC a cellule chiare in stadio avanzato o metastatico a rischio intermedio/scarso sono stati assegnati casualmente a ricevere nivolumab+ipilimumab (n=425) o sunitinib (n=422).
  • Finanziamento: Bristol-Myers Squibb; Ono Pharmaceutical.

Risultati principali

  • Follow-up mediano di 25,2 mesi.
  • I punteggi degli esiti riportati dai pazienti (patient-reported outcome, PRO) erano costantemente migliori per nivolumab+ipilimumab.
  • Alla settimana 103 i pazienti del gruppo trattato con nivolumab+ipilimumab hanno evidenziato, rispetto a quelli trattati con sunitinib, un miglioramento significativo di:
    • punteggio totale FACT-Indice dei sintomi renali-19 (FACT-Kidney Symptom Index-19, FKSI-19; 4,00 vs. -3,14; P
    • punteggio totale della valutazione funzionale della terapia oncologica-generale (Functional Assessment of Cancer Therapy-General, FACT-G; 4,77 vs. -4,32; P=0,0005).
  • Il tempo al peggioramento dei punteggi PRO era inferiore con nivolumab+ipilimumab:
    • FKSI-19 (HR: 0,54; IC 95%: 0,46–0,63);
    • FACT-G (HR: 0,63; IC 95%: 0,52–0,75);
    • punteggi della scala di valutazione visiva del questionario EuroQoL a 5 dimensioni 3 livelli (EQ-5D-3L; HR: 0,75; IC 95%: 0,63–0,89);
    • punteggi di utilità EQ-5D-3L per il Regno Unito (HR: 0,67; IC 95%: 0,57–0,80).
  • Il miglioramento dei punteggi FKSI-19 e FACT-G era associato a un miglioramento di OS e PFS.

Limiti

  • Disegno in aperto.