Rapporto Gimbe, Ssn cade a pezzi, tagliati 28 mld euro in 10 anni


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 11 giu. (AdnKronos Salute) - In 10 anni, cioè nel periodo 2010-2019, sono stati sottratti al Servizio sanitario nazionale 37 miliardi e, parallelamente, l'incremento del fabbisogno sanitario nazionale è cresciuto di quasi 9 miliardi, con una differenza negativa di 28 miliardi. E una media annua di crescita dello 0,9%, insufficiente anche solo a pareggiare l'inflazione (+1,07%). A fare il quadro dei tagli in sanità è il IV Rapporto della Fondazione Gimbe sulla sostenibilità del Servizio sanitario nazionale, presentato oggi in Senato alla presenza del ministro della Salute Giulia Grillo.

"Nessuna luce in fondo al tunnel - ha commentato il presidente Nino Cartabellotta - visto che il Def 2019 riduce il rapporto spesa sanitaria/Pil dal 6,6% nel 2019-2020 al 6,5% nel 2021 e al 6,4% nel 2022, mentre l'aumento di 8,5 mld in tre anni previsto dalla Legge di Bilancio 2019 è subordinato alle ardite previsioni di crescita e alla stipula, tutta in salita, del patto per la salute".