Quale associazione tra Helicobacter pylori ed esofago di Barrett?


  • Cristina Ferrario — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Esiste una forte relazione inversa tra infezione da Helicobacter pylori e sviluppo di esofago di Barrett (EB).
  • Il legame si rivela particolarmente forte per i ceppi di H. pylori positivi per CagA (cytotoxin-associated gene product A)
  • Tale associazione potrebbe essere mediata dalla presenza di malattia da reflusso gastroesofageo (GERD), dal momento che i benefici dell’infezione non sono visibili nei pazienti con GERD.

Descrizione dello studio

  • Per l’analisi sono stati utilizzati i dati a livello individuale relativi a 1.308 pazienti con EB (casi), 1.388 controlli dalla popolazione e 1.775 controlli con GERD nel Barrett’s and Esophageal Adenocarcinoma Consortium (BEACON).
  • Utilizzando modelli di regressione logistica a variabili multiple, sono stati stimati gli odds ratio (OR) specifici per ciascuno studio e mediante un approccio di metanalisi a effetti random sono state ottenute le stime di rischio complessive.
  • Mediante analisi di stratificazione sono state inoltre analizzate le potenziali modifiche dell’effetto legate a rapporto vita-fianchi, indice di massa corporea (IMC) e abitudine al fumo.
  • Fonte di finanziamento: tra gli altri National Institutes of Health.

Risultati principali

  • Dopo confronto con i controlli dalla popolazione generale, l’infezione da H. pylori è risultata inversamente associata al rischio di EB (OR aggiustato=0,44), senza evidenze di eterogeneità tra gli studi (I2=0%).
  • L’associazione inversa tra H. pylori ed EB è risultata più forte nei pazienti con infezione da ceppo CagA-positivo (P per l’interazione=0,017).
  • Non sono emerse prove a sostegno di una interazione tra rapporto vita-fianchi, IMC, abitudine al fumo e infezione da H. pylori sul rischio di EB.
  • Non è stata osservata un’associazione tra infezione da H. pylori ed EB nei soggetti affetti da GERD (OR=0,96; I2=48%).

Limiti dello studio

  • La natura osservazionale dello studio non permette di escludere con certezza tutti i fattori confondenti.
  • La positività per CagA è stata valutata solo in tre degli studi presi in considerazione.
  • Non erano disponibili informazioni su presenza, distribuzione o gravità di gastrite o atrofia gastrica.

Perché è importante

  • Studi epidemiologici hanno messo in luce un’associazione inversa tra infezione da H. pylori e rischio di adenocarcinoma esofageo.
  • L’incidenza di questo tumore ha visto un incremento in diverse nazioni occidentali negli ultimi anni.
  • Nelle persone affette da EB il rischio di adenocarcinoma esofageo aumenta da 10 a 55 volte rispetto a quello della popolazione generale.
  • La valutazione e la migliore comprensione del ruolo dei fattori di rischio per EB potrebbe aiutare a comprendere anche l’eziopatologia dell’adenocarcinoma esofageo.
  • Resta da chiarire l’associazione tra EB e infezione da H. pylori in presenza o in assenza di GERD.