Pro e contro il trattamento precoce della malattia di Crohn

L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano Registrati per accedere ai contenuti

Messaggi chiave

  • I dati in letteratura suggeriscono che il trattamento con immunomodulatori o farmaci biologici nei primi due anni della malattia riduce il rischio di complicazioni e aumenta il tempo in remissione per i pazienti con malattia di Crohn (MdC).
  • Servono studi prospettici control...