Pregliasco: 'Pronto soccorso sofferenti, urgente aumento indennità'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 23 dic. (Adnkronos Salute) - "A mio avviso è fondamentale provvedere" all'aumento dell'indennità per il personale del pronto soccorso già dal 2023. "E' il personale che soffre di più". Esprime rammarico il virologo Fabrizio Pregliasco per il mancato anticipo della misura. Il ministro della Salute Orazio Schillaci aveva prospettato come possibile far partire l'aumento già dall'anno entrante, ma nella Manovra non sono previsti fondi per questo. "Come past president di Anpas", l'organizzazione di volontariato Associazione nazionale pubbliche assistenze, "ben conosco la struttura e tutta la filiera dell'attività di emergenza-urgenza - evidenzia Pregliasco all'Adnkronos Salute - ed è una sofferenza vedere i colleghi e gli amici di tutti i livelli" di questa filiera "in difficoltà".

"Chi lavora nel 118, sulle ambulanze, i dipendenti che collaborano coi volontari, il personale dedicato al pronto soccorso sono davvero in una condizione di particolare rischio ed è importante provvedere", conclude.