Policlinico Milano, da 18 a 110 posti di intensiva in 2 settimane

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 27 mar. (Adnkronos Salute) - Cresce di 16 nuovi posti il 'parco letti' di terapia intensiva del Policlinico di Milano, che "in pochi giorni" li ha allestiti e li rende operativi "da oggi - informa la Fondazione Irccs - pronti ad accogliere pazienti positivi al coronavirus. Già questa mattina sono stati accolti i primi malati con urgente necessità di assistenza, alleggerendo così la pressione sugli altri reparti Covid della struttura". Prima dell'emergenza coronavirus, "in Policlinico c'erano 18 posti di terapia intensiva dedicata a pazienti adulti, su un totale di 900 letti. Ad oggi, per rispondere all'emergenza Covid-19, l'ospedale ha attrezzato nell'arco di 2 settimane un totale di circa 110 posti di terapia intensiva e sub-intensiva, a cui si aggiungono ulteriori 200 letti ad alta intensità di cura e dedicati a pazienti Covid-positivi".

"Si tratta di uno sforzo che non avremmo mai pensato di dover affrontare - afferma Ezio Belleri, direttore generale del Policlinico, struttura che la Regione Lombardia ha anche scelto per gestire il nuovo 'ospedale Covid' che sta sorgendo in Fiera - ma che siamo riusciti a compiere con grande determinazione. Tutto questo è al servizio di pazienti delicati e complessi, che hanno richiesto le più alte professionalità".

"Tutti i nostri medici, infermieri e operatori sanitari - sottolinea il Dg - si sono messi in gioco con grande impegno, e stanno operando in situazioni estreme che mettono senz'altro a dura prova la loro condizione psico-fisica. Hanno dimostrato una capacità di reazione straordinaria, ed è con questo spirito che continueremo a batterci in prima linea per l'emergenza coronavirus".