Più medici di medicina generale, minore mortalità


  • Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Esiste un legame tra aspettativa di vita e densità di medici nel territorio di residenza.
  • Un più alto ricorso alle cure primarie è associato a una minore mortalità, ma le disponibilità pro-capite sono diminuite nel periodo di analisi.

 

Descrizione dello studio

  • Questo studio epidemiologico ha valutato i dati provenienti da 3.142 contee degli Stati Uniti, da 7.144 servizi di assistenza primaria e da 306 ospedali nel periodo dal 2005 al 2015.
  • Ha permesso di studiare l'associazione tra l'offerta di medici di base, i cambiamenti nell'aspettativa di vita e la mortalità causa-specifica, dopo aver aggiustato l’analisi per considerare variabili legate all’assistenza sanitaria, demografiche, socioeconomiche e comportamentali.
  • I dati per questo progetto sono stati ottenuti dal Stanford Center for Population Health Sciences Data Core e le ricerche sono state finanziate dal National Institutes of Health.

 

Risultati principali

  • Tra il 2005 e il 2015 i medici di medicina generali sono aumentati da 196.014 a 204.419.
  • La densità media dei medici di base rispetto alla popolazione è diminuita da 46,6 per 100.000 abitanti (IC 95%, 0,0-114,6) a 41,4 (IC 95%, 0,0-108,6), con maggiori perdite nelle aree rurali.
  • Ogni 10 medici di base aggiuntivi su 100.000 abitanti vi era un aumento dell’aspettativa di vita di 51,5 giorni (IC 95%, 29,5-73,5 giorni, incremento dello 0,2%), mentre un aumento di 10 medici specialisti ogni 100.000 abitanti corrispondeva un aumento di 19,2 giorni (IC 95%, 7,0-31,3 giorni).
  • Un aumento di 10 medici di assistenza primaria per 100.000 abitanti si associa a una riduzione della mortalità cardiovascolare, tumorale e respiratoria dallo 0,9% all'1,4%.

 

Limiti dello studio

  • Visto il disegno sperimentale non si possono trarre conclusioni sugli effetti a livello individuale.
  • I dati raccolti non sono rappresentativi a livello nazionale.

 

Perché è importante

  • Programmi che indirizzino più risorse alla medicina di base sono importanti per la salute della popolazione anche se questo studio non misura a sufficienza l’interferenza eventuale di altri fattori sanitari e socioeconomici