Pediatri su epatiti, 'persiste ancora allarme tra genitori, ma casi si sono fermati'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 6 mag. (Adnkronos Salute) - "L'allarme" sui casi di epatite di origine misteriosa nei bambini "persiste ancora nei genitori ma la crescita dei casi delle settimane passate mi pare si sia fermata". Lo ha sottolineato all'Adnkronos Salute Anna Maria Staiano, presidente della Società italiana di pediatria, facendo il punto sui 10 casi segnalati come probabili in Italia dal direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza.

"Al momento - aggiunge Staiano - non ci sono ulteriori segnalazioni rispetto a quelle indicate ufficialmente e la situazione è sotto controllo, grazie anche alla sorveglianza messa in campo dalle società di pediatria".