PDAC: la chemioterapia neoadiuvante migliora i tassi di resezione e di sopravvivenza

  • Maggino L & al.
  • JAMA Surg
  • 24/07/2019

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Nella pratica clinica reale, il completamento della chemioterapia primaria è associato a un tasso di resezione maggiore e a una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) migliore nei pazienti con adenocarcinoma duttale del pancreas (pancreatic ductal adenocarcinoma, PDAC) ai limiti dell’operabilità (borderline resecabile, BR) o localmente avanzato (locally advanced, LA).

Perché è importante

  • Le evidenze nella pratica clinica reale sulla chemioterapia primaria confermano i risultati della sperimentazione clinica.

Disegno dello studio

  • Studio italiano prospettico, di coorte, osservazionale di 680 pazienti; il 39,3% aveva PDAC BR e il 60,7% PDAC LA.
  • Finanziamento: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro; Ministero della Salute italiano; sovvenzione Cam-Pac dell’FP7 della Comunità Europea .

Risultati principali

  • Il 92,9% dei pazienti è stato sottoposto a chemioterapia, il 23,9% a trattamento chirurgico, il 15,1% a resezione (BR, 24,1%; LA, 9,0%).
  • Il regime chemioterapico più comunemente utilizzato (45,6%) era FOLFIRINOX (fluorouracile, leucovorina, oxaliplatino e irinotecano) modificato/originale, seguito da gemcitabina più paclitaxel legato all’albumina in nanoparticelle (nanoparticle albumin-bound, nab-paclitaxel; 21,6%).
  • Tasso di completamento del trattamento del 71,6%.
  • La resezione era associata a completamento della chemioterapia (OR: 14,323; P
  • La resezione dopo il completamento del trattamento era più comune in caso di PDAC BR (OR: 7,216; P=0,001) e risposta in base al CA19-9 (OR: 5,010; P=0,001).
  • OS complessiva mediana di 12,8 mesi (IC 95%: 11,7–13,9 mesi).
  • In caso di resezione, la OS mediana in base allo stato originale era:
    • casi BR, 35,4 mesi (IC 95%, 27,0–43,7 mesi);
    • casi LA, 41,8 mesi (IC 95%, 27,5–56,1 mesi).
  • I fattori legati al prolungamento della sopravvivenza includevano completamento del trattamento (HR: 0,390; P

Limiti

  • Esclusione dei pazienti con malattia operabile.