PDAC: i risultati mettono in discussione una nuova definizione nel sistema di stadiazione

  • Kwon W & al.
  • J Gastrointest Surg
  • 10/12/2019

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Secondo un’analisi della sopravvivenza, la nuova designazione T1 per l’adenocarcinoma duttale del pancreas introdotta nell’ottava edizione del sistema di stadiazione dell’American Joint Committee on Cancer (AJCC) deve essere rivalutata.

Perché è importante

  • Si tratta del primo studio a esaminare l’effetto clinico della nuova definizione.

Disegno dello studio

  • Analisi retrospettiva di 540 pazienti presso l’Ospedale Universitario Nazionale di Seul e il Johns Hopkins Hospital.
  • Finanziamento: Ministero della Salute & del Welfare, Corea del Sud.

Risultati principali

  • Nell’ottava edizione del sistema AJCC, lo stato T1 si basa solo sulle dimensioni del tumore (≤2 cm). Gli stadi T1a, T1b e T1c differiscono di 0,5 e 1,0 cm.
  • Pazienti classificati come in stadio T1 secondo il nuovo sistema di stadiazione: sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) mediana di 27 mesi; sopravvivenza a 5 anni del 30,6%.
  • Pazienti considerati in stadio T1 secondo il sistema di stadiazione precedente: OS mediana di 43 mesi; sopravvivenza a 5 anni del 39,7%.
  • In 359 pazienti lo stadio è stato ridotto da T3 a T1 in quanto il concetto di estensione extrapancreatica è stato abbandonato.
    • Questi pazienti presentavano una OS mediana di 24 mesi (P
  • Non è emersa alcuna differenza significativa in termini di sopravvivenza tra le sottocategorie T1a, T1b e T1c.
  • Dimensioni di 1,1 cm erano l’unico valore soglia statisticamente significativo (sopravvivenza media: 53 vs. 26 mesi; P=0,002).

Limiti

  • Analisi retrospettiva.