'Panchina rossa' contro violenza donne al S.Giovanni di Roma

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 7 feb. (AdnKronos Salute) - Oggi nel giardino dell'ospedale San Giovanni Addolorata di Roma, alla presenza dell'assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D'Amato, è stata inaugurata una 'panchina rossa', segno permanente e colorato per ricordare il contrasto alla violenza contro le donne. Una panchina significativamente posizionata nell'area verde circostante l'ospedale, in prossimità del Pronto soccorso, dove spesso le vittime di violenza si rivolgono, bisognose d'aiuto e di cure; dove spesso per paura e vergogna non dichiarano la violenza subita, affermando nella maggioranza dei casi di essere cadute accidentalmente o di aver subito incidenti domestici.

L'Ao San Giovanni Addolorata aderisce al progetto 'Panchine rosse', nato con l'obiettivo di sensibilizzare i cittadini, in maniera pubblica e diffusa, contro il dramma del femminicidio e della violenza sulle donne. "Il Lazio è una Regione dalla parte delle donne - ha commentato D'Amato - Siamo tra le regioni che maggiormente si distinguono per l'offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie delle donne, e abbiamo deciso di inserire nella nostra offerta sanitaria percorsi di cura interamente dedicati alle donne".

Il giardino del presidio ospedaliero San Giovanni avrà una 'panchina rossa' speciale e diversa da tutte le altre. Sulla panchina incisiva la frase 'L'amore non uccide', il chiaro e forte 'No' dell'azienda alla violenza di genere per invitare a un momento di riflessione con l'intento di rappresentare un antidoto all'indifferenza.