Ordini medici 'vicini a Sileri, minacce intollerabili'


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 27 mag. (Adnkronos Salute) - Gli Ordini dei medici si stringono attorno al viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, messo sotto scorta per le minacce ricevute e da lui stesso denunciate. "Vorrei esprimere, a nome mio personale e di tutto il Comitato centrale Fnomceo, la nostra vicinanza al viceministro della Salute e collega Pierpaolo Sileri, oggetto di gravi minacce per aver rifiutato tentativi di corruzione", dice il presidente della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, Filippo Anelli.

"Siamo fieri che non abbia voluto cedere ad indebite pressioni - sottolinea - nel rispetto delle leggi e del codice di deontologia medica. E' intollerabile che un medico, un viceministro debba temere per la sua incolumità, e veder limitata la libertà personale e inficiata la serenità sua e della famiglia solo per aver voluto adempiere ai propri doveri. E' una forma di violenza subdola e odiosa, che non è compiuta solo contro il medico, contro l'Istituzione, ma contro il principio stesso di legalità che informa il nostro ordinamento e la nostra professione", conclude Anelli, facendosi "interprete e portavoce del sentire di tutto il Comitato centrale" della Fnomceo, che si riunirà questo pomeriggio per via telematica.