Ordine medici, 'sanitari in Calabria veri eroi, operano come in guerra'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma,1 dic. (Adnkronos Salute) - "Oggi sono i colleghi che operano in Calabria gli eroi. Tutti gli operatori sanitari che lavorano in quella Regione. Perché continuano ad operare in carenza di personale, in carenza di strutture. Fanno una medicina quasi di guerra. Senza la disponibilità di apparecchiature, di Tac. E devono risolvere i problemi della gente". A dirlo il presidente della Federazione degli Ordini dei medici (Fnomceo), Filippo Anelli, nel suo intervento al convegno "Quale sanità dopo il Covid? Il medico di famiglia primo soggetto di prossimità", organizzato al Senato da Fratelli d'Italia.