Ordine medici, 'cambiare sistema Regioni a colori, non funziona più'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 7 gen. (Adnkronos Salute) - "Cambiare il sistema delle 'Regioni a colori'. Non funziona più, non tiene conto della sanità territoriale, sottoposta a enorme pressione". Lo propone il presidente della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, Filippo Anelli, per il contenimento dei contagi da Covid 19.

"Il sistema 'a colori' delle Regioni - continua - non rispecchia più la realtà, e va aggiornato. Funzionava quando il problema era prevalentemente l’occupazione dei posti letto e delle terapie intensive. Oggi, con i vaccini, la maggior parte dei contagiati, oltre un milione e mezzo di persone, è curata a casa. Con questi numeri, anche il tracciamento rischia di saltare. Serve una nuova classificazione, nuovi parametri che tengano conto della pressione sulla sanità territoriale. Occorre coinvolgere i medici del territorio, a livello decisionale prima ancora che operativo, integrando i loro rappresentanti nel Cts".