OPSCC: lo stato HPV-negativo con p16+ è predittivo di recidiva metastatica

  • Rasmussen JH & al.
  • Ann Oncol
  • 18/01/2019

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I pazienti con carcinoma a cellule squamose dell’orofaringe (oropharyngeal sqamous cell carcinoma, OPSCC) negativi per il DNA del virus del papilloma umano (human papilloma virus, HPV) e positivi per p16 presentano maggiori probabilità di recidiva metastatica.
  • I ricercatori hanno creato uno strumento online per predire il rischio assoluto.

Perché è importante

  • I pazienti ritenuti a maggior rischio di recidiva metastatica possono essere buoni candidati per le sperimentazioni cliniche di trattamenti sistemici combinati a terapia convenzionale.

Disegno dello studio

  • I ricercatori hanno creato il modello utilizzando i dati di 1.243 pazienti in Danimarca trattati con radioterapia con intento curativo ± cisplatino.
  • La convalida è stata eseguita utilizzando un insieme di dati di un altro istituto (n=339).
  • Finanziamento: Rigshospitalet Research Committee.

Risultati principali

  • Con il modello il rischio di recidiva metastatica a 5 anni era del 14,8% nei pazienti con tumori HPV−/p16+, rispetto al 6,6% nei pazienti con altre combinazioni di stato p16 e HPV DNA:
    • HR HPV−/p16+ rispetto a HPV+/p16+: 2,56 (P=0,006).
  • Il modello ha avuto successo nell’insieme di dati di convalida esterno (P=0,013).
  • Rispetto ai pazienti HPV+/p16+, non sono emerse associazioni tra recidiva metastatica e stato HPV+/p16− (HR: 0,46; P=0,287) o HPV−/p16− (HR: 0,93; P=0,797).

Limiti

  • Popolazione in Danimarca.