Oms visita Spallanzani, ribadito ruolo Istituto in network internazionale

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 17 giu. (Adnkronos Salute) - Visita ufficiale dell'Organizzazione mondale della sanità all'Inmi Spallanzani di Roma. Erano presenti per l'Oms Lorenzo Subissi, e per l'Istituto nazionale di malattie infettive il direttore generale, il direttore scientifico, il direttore sanitario e i nuovi direttori dei laboratori di Virologia e Microbiologia. "Il tema al centro dell'incontro è stato quello delle malattie infettive emergenti, da Covid-19 al vaiolo delle scimmie - sottolinea lo Spallanzani in una nota - C'è stato un fruttuoso scambio di informazioni scientifiche sull'evoluzione della pandemia e sull'emergenza delle nuove varianti. E' stato ribadito il ruolo dell'Istituto romano all'interno del network Oms dei laboratori di sorveglianza, anche finalizzato al controllo delle zoonosi e al connesso 'spillover' (salto di specie) che in questo tempo tanto preoccupa la pubblica opinione anche se, ad oggi, non vi sono elementi significativi per pensare che questo meccanismo stia generando nuove pandemie". Durante l'incontro, sia l'Oms che lo Spallanzani hanno ribadito che "sono assolutamente necessarie attenzione e preparazione per fronteggiare possibili nuovi eventi".

Il direttore dello Spallanzani, Francesco Vaia, "ringrazia l'Oms e la direzione generale della Prevenzione del ministero della Salute per questa rinnovata collaborazione che conferma il ruolo che lo Spallanzani ha svolto in questo lungo periodo, da gennaio 2020 ad oggi, al servizio della scienza e dei cittadini", conclude la nota.