Nuovo antibiotico sperimentale efficace contro batteri multifarmaco-resistenti in uno studio di fase 2

  • Portsmouth S, et al.
  • Lancet Infect Dis
  • 25/10/2018

  • Priscilla Lynch
  • Medical News
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

I risultati di uno studio randomizzato di fase 2 suggeriscono che un nuovo antibiotico sperimentale presenta la stessa efficacia dell'attuale terapia antibiotica standard in pazienti con infezioni del tratto urinario (UTI) complicate, causate da numerosi batteri Gram-negativi multifarmaco-resistenti.

I risultati, pubblicati su  The Lancet Infectious Diseases , hanno evidenziato che i pazienti trattati con cefiderocol, una nuova cefalosporina siderofora, hanno presentato un livello più elevato e più sostenuto di eradicazione dei patogeni, buona tollerabilità ed esiti clinici simili ai pazienti trattati con imipenem-cilastatina.

Cefiderocol supera efficacemente i principali meccanismi di resistenza agli antibiotici messi in atto dai batteri Gram-negativi (due membrane esterne che rendono difficile la penetrazione da parte degli antibiotici, canali delle porine che possono adattarsi bloccando l'accesso agli antibiotici e pompe di efflusso che estrudono gli antibiotici dalla cellula rendendoli inefficaci), grazie al suo meccanismo innovativo di ingresso nella cellula che sfrutta il bisogno di ferro dei batteri per sopravvivere.

I risultati evidenziano il potenziale di cefiderocol come nuova importante possibile opzione per il trattamento di batteri Gram-negativi altamente resistenti.

Gli autori hanno tuttavia notato che l'esclusione dallo studio di pazienti con infezioni carbapenemi-resistenti ha rappresentato un'importante limitazione, essendo il comparatore un carbapenem. Gli studi clinici in corso sull'efficacia di cefiderocol nella polmonite e in pazienti con infezioni carbapenemi-resistenti forniranno ulteriori informazioni.