NSCLC: un alto IMC offre una sopravvivenza migliore con atezolizumab

  • Kichenadasse G & al.
  • JAMA Oncol
  • 26/12/2019

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Un alto IMC basale è associato a una migliore sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) e sopravvivenza libera da progressione (progression-free survival, PFS) dei pazienti con tumore polmonare non a piccole cellule (non-small cell lung cancer, NSCLC) in stadio avanzato trattati con atezolizumab, ma non di quelli trattati con docetaxel.
  • L’associazione è massima nei pazienti positivi per il ligando 1 della proteina di morte cellulare programmata (programmed cell death ligand 1, PD-L1).

Perché è importante

  • Future sperimentazioni cliniche sugli inibitori del checkpoint immunitario nei pazienti con NSCLC in stadio avanzato dovrebbero stratificare i pazienti in base all’IMC basale.

Disegno dello studio

  • Dati aggregati di 4 sperimentazioni cliniche.
  • 2.110 pazienti con NSCLC in stadio avanzato hanno ricevuto atezolizumab (n=1.434) o docetaxel (n=676).
  • Finanziamento: Cancer Council South Australia; altri.

Risultati principali

  • Nel gruppo trattato con atezolizumab la OS era significativamente migliore nei pazienti obesi (HR=0,64; IC 95%, 0,51–0,81) o sovrappeso (HR=0,81; IC 95%, 0,68–0,95) rispetto a quelli con IMC normale.
  • I pazienti trattati con atezolizumab con tumori PD-L1-positivi hanno evidenziato un vantaggio in termini di sopravvivenza migliore in caso di IMC più alto rispetto a quelli con tumori PD-L1-negativi:
    • pazienti in sovrappeso, HR=0,73 (IC 95%, 0,58–0,91);
    • pazienti obesi, HR=0,48 (IC 95%, 0,34–0,66).
  • La PFS era significativamente migliore in caso di IMC alto e trattamento con atezolizumab:
    • pazienti obesi + sovrappeso, HR=0,88 (P=0,03).
  • La PFS era massima in caso di IMC alto e tumori PD-L1-positivi:
    • pazienti in sovrappeso, HR=0,86;
    • pazienti obesi, HR=0,78 (P=0,03).
  • Non è stata osservata alcuna associazione significativa tra IMC e PFS o OS nei pazienti trattati con docetaxel.

Limiti

  • Studio retrospettivo.