NSCLC: la chirurgia robot-assistita è migliore della toracotomia a cielo aperto

  • Veluswamy RR & al.
  • Chest
  • 04/10/2019

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La chirurgia robot-assistita (robotic-assisted surgery, RAS) ottiene tassi di complicanze chirurgiche significativamente inferiori rispetto alla toracotomia a cielo aperto in pazienti anziani con tumore polmonare non a piccole cellule (non-small cell lung cancer, NSCLC) in stadio I–IIIA, con tassi di sopravvivenza simili e stadiazione linfonodale adeguata.
  • La RAS offre esiti simili a quelli della chirurgia toracica video-assistita (video-assisted thoracic surgery, VATS).

Perché è importante

  • La lobectomia a cielo aperto è stata l’approccio chirurgico standard per l’NSCLC in stadio I–IIIA operabile.

Disegno dello studio

  • 2.766 pazienti con NSCLC in stadio I–IIIA trattati con RAS (n=338), VATS (n=1.230) o toracotomia a cielo aperto (n=1.198).
  • Finanziamento: American Society of Clinical Oncology e altri.

Risultati principali

  • I tassi complessivi di complicanze chirurgiche erano inferiori in caso di RAS rispetto a toracotomia a cielo aperto (OR: 0,57; IC 95%: 0,42–0,79).
  • Non è stata osservata alcuna differenza statistica tra RAS e toracotomia a cielo aperto in termini di stadiazione linfonodale adeguata (OR: 1,28; IC 95%: 0,94–1,74) e nelle analisi esplorative della sopravvivenza (HR per la sopravvivenza complessiva [overall survival, OS]: 0,81 [IC 95%: 0,63–1,04]; e HR per la sopravvivenza specifica per il tumore polmonare: 0,75 [IC 95%: 0,51–1,12]).
  • VATS e RAS hanno evidenziato tassi complessivi di complicanze chirurgiche simili (OR: 1,02; P>0,05) e simile probabilità di essere sottoposti a una valutazione adeguata dei linfonodi (OR: 0,88; IC 95%: 0,66–1,18) e sopravvivenza (HR per l’OS: 0,91 [IC 95%: 0,70–1,18] e HR per la sopravvivenza specifica per il tumore polmonare: 0,87 [IC 95%: 0,56–1,34]).

Limiti

  • Studio retrospettivo.