NSCLC: gli irAE multisistema dopo l’immunoterapia sono collegati a una sopravvivenza migliore

  • Shankar B & al.
  • JAMA Oncol
  • 29/10/2020

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I pazienti affetti da tumore polmonare non a piccole cellule (non-small cell lung cancer, NSCLC) sottoposti a trattamento con inibitori del checkpoint immunitario (immune checkpoint inhibitor, ICI) che sviluppano eventi avversi immunocorrelati (immune-related adverse event, irAE) multisistema presentano una sopravvivenza significativamente migliore rispetto a quelli che non sviluppano irAE.

Perché è importante

  • Sebbene in questo studio la durata della terapia con ICI dei pazienti che hanno sviluppato irAE fosse maggiore, l’associazione tra irAE e sopravvivenza è persistita anche dopo la correzione per questo fattore.

Disegno dello studio

  • Studio di coorte multicentrico.
  • 623 pazienti con NSCLC hanno ricevuto ICI anti-proteina di morte cellulare programmata 1 (programmed death-1, PD-1) e anti-ligando 1 della proteina di morte cellulare programmata (programmed death ligand 1, PD-L1).
  • Finanziamento: National Institutes of Health (NIH); altri.

Risultati principali

  • Il 24% dei pazienti ha sviluppato 1 irAE; il 9% ha sviluppato irAE multisistema.
  • La durata mediana della terapia con ICI era maggiore nei pazienti che hanno sviluppato irAE multisistema (10,1 settimane) rispetto a quelli con un singolo irAE (17,1) o nessun irAE (27,9; P
  • Fattori di rischio indipendenti (aOR) di irAE multisistema:
    • stato di validità secondo l’Eastern Cooperative Oncology Group favorevole (0/1 vs. 2), 0,27 (P=0,04);
    • durata maggiore della terapia con ICI, 1,02 (P
  • La sopravvivenza libera da progressione (progression-free survival, PFS) mediana dei pazienti con irAE multisistema (10,9 mesi) è risultata significativamente migliore rispetto a quella dei pazienti con un singolo irAE (10,9) o nessun irAE (2,8; P
  • Rispetto ai pazienti senza irAE, la PFS (HR corretto) è risultata significativamente migliore in caso di:
    • 1 irAE, 0,68 (P
    • irAE multisistema, 0,39 (P
  • I pazienti con irAE multisistema hanno ottenuto una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) significativamente migliore rispetto a quelli senza irAE:
    • HR corretto=0,57 (P=0,005).

Limiti

  • Studio retrospettivo.