Nivolumab + bevacizumab evidenziano benefici nel tumore ovarico recidivante

  • Liu JF & al.
  • JAMA Oncol
  • 10/10/2019

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Nivolumab + bevacizumab sono sicuri e tollerabili nelle pazienti con tumore ovarico recidivante.
  • Le donne con malattia platino-sensibile evidenziano un tasso di risposta obiettiva (objective response rate, ORR) maggiore.

Perché è importante

  • La terapia con singolo agente mirata a PD-1/PD-L1 possiede un’attività limitata nel tumore ovarico.
  • Devono essere esplorate combinazioni immunoterapiche alternative nel quadro platino-resistente.

Disegno dello studio

  • Studio di fase 2 di 38 donne con tumore ovarico epiteliale recidivante che hanno subito recidiva entro 12 mesi dall’ultima terapia a base di platino hanno ricevuto nivolumab + bevacizumab per via endovenosa.
  • Test di PD-L1 (n=36):
  • Finanziamento: Bristol-Myers Squibb.

Risultati principali

  • 18 pazienti avevano malattia platino-resistente e 20 malattia platino-sensibile.
  • È stata riportata risposta confermata in 11 pazienti (ORR: 28,9%; IC 95%: 15,4%–45,9%); 1 ulteriore paziente aveva una risposta non confermata.
    • 10 risposte si sono verificate in tumori con PD-L1 
  • L’ORR era del 40,0% nei tumori platino-sensibili e del 16,7% nelle pazienti platino-resistenti.
  • La sopravvivenza libera da progressione (progression-free survival, PFS) mediana era di 8,1 mesi (IC 95%: 6,3–14,7 mesi).
  • La durata mediana della risposta era maggiore nella malattia platino-resistente (12,3 vs. 5,6 mesi), ma la PFS era inferiore (5,3 vs. 9,4 mesi).
  • Il tasso di beneficio clinico complessivo (risposta + malattia stabile per>24 settimane) era del 55,3%.
  • L’89,5% delle pazienti ha riferito ≥1  evento avverso correlato al trattamento (grado ≥3, 23,7%).

Limiti

  • Gruppo singolo.