Nei giovani ansia e depressione migliorano con un trattamento dell’obesità


  • Alessia De Chiara
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Una metanalisi di 44 studi mostra che nei bambini e adolescenti, interventi di trattamento dell’obesità strutturati, gestiti da professionisti e che includono una dieta sono associati a una lieve riduzione dei sintomi di ansia e depressione.
  • In alcuni studi la riduzione di ansia e depressione post-intervento viene mantenuta fino a 16 mesi di follow-up.
  • Una durata più lunga dell’intervento e un più alto punteggio z dell’indice di massa corporea (BMI) sono associati rispettivamente a maggiore riduzione di ansia e depressione.

Descrizione dello studio

  • Revisione dei database MEDLINE, Embase, Cochrane Library e PsychINFO fino ad agosto 2018.
  • Una ricerca manuale delle fonti è stata condotta per identificare gli studi mancanti.
  • Inclusi studi su interventi di trattamento per l’obesità con componente dietetica che hanno utilizzato uno strumento di valutazione validato per l’ansia e la depressione e condotti in bambini e adolescenti (
  • Metanalisi eseguita usando un modello a effetti casuali, per determinare la variazione nei sintomi di ansia e depressione dalla baseline al post-intervento e all’ultimo follow-up.
  • Moderator analysis condotta per identificare le caratteristiche associate con la variazione dei sintomi.

Risultati principali

  • Di 3.078 articoli identificati, 44 studi sono stati inclusi per 3.702 partecipanti (intervallo di età media 5,6 a 16,6 anni) e durata intervento da 2 settimane a 15 mesi.
  • Gli studi hanno riportato o nessuna variazione o una riduzione statisticamente significativa dei sintomi di depressione e ansia.
  • Una metanalisi di 36 studi ha dimostrato una riduzione nei sintomi depressivi post-intervento (differenza media standardizzata [SMD] [SE] -0,31 [0,04]; P
  • È stata osservata una riduzione di ansia post-intervento (10 studi, SMD [SE] -0,38 [0,10]; P
  • La durata più lunga dell’intervento è stata associata a maggiore riduzione di ansia (R2=0,82; P
  • Il più alto punteggio z del BMI alla baseline è stato associato a maggior riduzione dei sintomi depressivi (R2=0,19; P=0,03).

Limiti dello studio

  • Piccola proporzione di interventi di trattamento dell’obesità che misura depressione (prima e dopo) e ansia e fornisce dati di follow-up.
  • Possibili bias di pubblicazione.
  • Piccolo numero di partecipanti con peggioramento dei sintomi.

Perché è importante

  • È importante considerare gli effetti psicologici dei trattamenti per l’obesità dato che bambini e adolescenti che ne sono affetti hanno un tasso aumentato di depressione e ansia, e la dieta durante l’adolescenza è associata a livelli più alti di depressione.
  • È necessario identificare la piccola proporzione di giovani che potrebbe essere a rischio di peggioramento in modo da fornirgli un supporto aggiuntivo.