Nei diabetici, passare da metformina a sulfaniluree aumenta i rischi


  • Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Nei pazienti con diabete di tipo 2 continuare con la metformina mentre si introducono le sulfaniluree è più sicuro che sostituire in toto la metformina con esse.

Descrizione dello studio

  • Studio di coorte su pazienti con diabete di tipo 2, trattati in monoterapia con metformina dal 1998 al 2013.
  • I ricercatori hanno valutato se l'aggiunta o il passaggio a sulfaniluree fosse associato a un aumento nel rischio di infarto miocardico, ictus ischemico, morte cardiovascolare, mortalità e grave ipoglicemia, rispetto al rimanere in monoterapia con metformina.
  • Fonte di finanziamento: personali borse di studio per i singoli ricercatori. Research Fellowship della German Research Foundation, Chercheur Boursier award del Fonds de recherche du Québec-Santé, William Dawson Scholar award e James McGill Professorship award.

Risultati principali

  • Dei 77.138 pazienti che avevano iniziato lo studio, 25.699 hanno aggiunto sulfaniluree alla metformina o l’hanno sostituita.
  • Rispetto alla monoterapia con metformina, aggiungere o sostituire con sulfaniluree è stato associato a un aumentato rischio di infarto miocardico (tasso di incidenza 7,8 vs 6,2 per 1000 persona-anno, HR 1,26 IC 95% 1,01 - 1,56), mortalità (27,3 vs 21,5, HR 1,28 IC 95% 1,15 – 1,44) e grave ipoglicemia (5,5 vs 0,7, HR 7,60 IC 95% 4,64 – 12,44).
  • Rispetto all’aggiunta di sulfaniluree, la sostituzione del farmaco è stato associato a un aumentato rischio di infarto miocardico (RR 1,51, IC 95% 1,03 - 2,24) e mortalità (RR 1,23, IC 95% 1,00 -1,50) ma non sono state osservate differenze significative per ictus ischemico, morte cardiovascolare o grave ipoglicemia.

Perché è importante

  • Le sulfoniluree sono il farmaco di seconda linea più prescritto nei diabetici di tipo 2 dopo il fallimento della metformina.

Limiti

  • Studio osservazionale.
  • Corto follow-up, di conseguenza non si possono dare notizie circa le differenze sul lungo periodo.
  • Dal momento che metformina è controindicata nei pazienti con danni renali e scompenso cardiaco, non si può escludere che tali condizioni abbiano causato una discontinuità nella terapia da metformina.
  • Sono state tenute in considerazione le classi di farmaci, ma non la dose che i pazienti assumevano.