Muore Vincenzo Lamberti, Zaia 'pioniere medicina dello sport'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Venezia, 1 ago. (Adnkronos Salute) - "Il mondo della medicina dello sport perde una delle sue figure di riferimento non solo in Veneto, ma anche in Italia. Anche oltre i confini regionali il suo impegno, la sua intensa e lunga attività di ricerca e il suo contributo in questo ambito scientifico gli hanno permesso di essere riconosciuto come un pioniere a livello nazionale di questa branca, che l'anno scorso gli valse il riconoscimento di presidente regionale emerito della Fmsi, la Federazione medico sportiva italiana di cui fu anche consigliere nazionale". Lo dichiara il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, esprimendo il suo cordoglio per la morte di Vincenzo Lamberti, 85 anni, una delle figure di riferimento in Veneto negli ambiti legati all'attività motoria in connessione con il mondo scientifico per la prevenzione secondaria delle malattie croniche evolutive. Medico che ha lasciato un segno importante a Vittorio Veneto, dove esercitò come medico di base e ricoprì l'incarico di assessore al Turismo.

"La sua esperienza professionale, i suoi interessi nel campo sociale - aggiunge il fovernatore - ci permetteranno di mantenere vivo il ricordo di una persona tenace e al tempo stesso idealista. Rivolgo il mio più profondo cordoglio, assieme a quello di tutti i veneti, alla sua famiglia ed esprimo la mia vicinanza alle tante persone che gli sono state accanto in questo suo intenso percorso di vita".