Moratti, 'medici no vax sospesi? No contraccolpi per sistema lombardo'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 8 set. (Adnkronos Salute) - La vicepresidente della Regione Lombardia e assessore al Welfare, Letizia Moratti, non teme contraccolpi per il sistema sanitario regionale dopo le lettere di sospensione contro medici e infermieri non vaccinati. "Per il momento no - ha risposto ai cronisti margine della sua visita al Supersalone, alla Fiera di Rho (Milano) - Un medico che non si vaccina non è necessariamente l'esempio che si dovrebbe dare. Un medico è a contatto con i pazienti fragili e quindi noi dobbiamo tutelarli, è un dovere di sanità pubblica. Proseguiamo quindi con questa politica rigorosa".