Modifica del decreto 07 marzo 2022 concernente il Sistema di segnalazione della malattie infettive (PREMAL)

  • Antonello Viti De Angelis
  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Ministero della Salute

Decreto 22 luglio 2022

Modifica del decreto 07 marzo 2022 concernente il Sistema di segnalazione della malattie infettive (PREMAL)

Gazzetta Ufficiale n.208 del 06 settembre 2022
 
                      IL MINISTRO DELLA SALUTE
 
  Visti gli articoli 32 e 117, commi 1, 2, lettera q), e  3,  nonche'
l'art. 118 della Costituzione;
  Visto il regolamento sanitario internazionale 2005, adottato  dalla
58ª Assemblea mondiale della sanita' in data  23  maggio  2005  e  in
vigore dal 15 giugno 2007, che ha posto le nuove esigenze di  sanita'
pubblica in ambito transfrontaliero;
  Visto  l'art.  168  del  trattato  sul  funzionamento   dell'Unione
europea;
  Vista  la  direttiva  2003/99/CE  del  Parlamento  europeo  e   del
Consiglio del 17 novembre 2003 sulle  misure  di  sorveglianza  delle
zoonosi e degli agenti zoonotici, recante  modifica  della  decisione
90/424/CEE del Consiglio e che abroga  la  direttiva  92/117/CEE  del
Consiglio;
  Vista la  decisione  1082/2013/UE  del  Parlamento  europeo  e  del
Consiglio del 22 ottobre 2013, relativa alle  gravi  minacce  per  la
salute  a  carattere  transfrontaliero  e  che  abroga  la  decisione
2119/98/CE;
  Vista la decisione 2018/945/CE  della  Commissione  del  22  giugno
2018, relativa alle malattie trasmissibili  e  ai  problemi  sanitari
speciali connessi da incorporare nella  sorveglianza  epidemiologica,
nonche' alle pertinenti definizioni di caso;
  Visti gli articoli 253 e 254 del testo unico delle leggi sanitarie,
approvato con il regio decreto 27 luglio 1934, n. 1265;
  Visto l'art. 47-bis del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300,
che attribuisce al Ministero della salute, tra le altre, le  funzioni
spettanti allo Stato in materia di tutela della  salute  umana  e  di
contrasto di ogni emergenza sanitaria, nonche' ogni iniziativa  volta
alla cura delle patologie epidemico-pandemiche emergenti;
  Visto l'art. 12, commi 10, 13 e 14  del  decreto-legge  18  ottobre
2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17  dicembre
2012, n. 221 relativo alla istituzione dei sistemi di sorveglianza  e
dei registri nel settore sanitario, come modificato dall'art. 21  del
decreto-legge 27 gennaio 2022, n. 4;
  Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3  marzo
2017, recante «Identificazione dei  sistemi  di  sorveglianza  e  dei
registri di mortalita', di tumori e di altre  patologie»,  pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale -
n. 109 del 12 maggio 2017, che,  al  punto  A1.25  dell'allegato  A1,
prevede il sistema di segnalazione delle malattie infettive (PREMAL);
  Visto il decreto del Ministro della salute 7 marzo 2022, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale -
n. 82 del  7  aprile  2022,  che  disciplina  l'organizzazione  e  il
funzionamento  presso  il  Ministero  della  salute  del  sistema  di
segnalazione   delle   malattie   infettive,    denominato    PREMAL,
individuando i soggetti che possono  avervi  accesso,  le  operazioni
eseguibili, i tipi di dati che possono essere  trattati,  nonche'  le
misure appropriate e specifiche per tutelare i diritti fondamentali e
gli interessi  dell'interessato  e  disciplina,  in  particolare,  le
modalita' di segnalazione, raccolta, elaborazione e utilizzo dei dati
relativi alle  malattie  infettive,  che  vengono  diagnosticate  sul
territorio nazionale nonche' a bordo delle navi  e  degli  aeromobili
presenti sul territorio nazionale;
  Visto, in particolare, l'art. 2, comma 3,  del  richiamato  decreto
ove si dispone che l'elenco delle  malattie  infettive  rilevanti  ai
sensi dell'art. 2, comma 2,  del  medesimo  articolo  e'  adottato  e
aggiornato con decreto  del  Ministro  della  salute,  in  base  alle
evidenze scientifiche relative alle malattie emergenti o riemergenti,
e che in sede di prima applicazione e' allegato allo stesso decreto;
  Vista la circolare prot. n. 26837 della  Direzione  generale  della
prevenzione sanitaria del Ministero della salute del 25  maggio  2022
«Casi  di  vaiolo  delle  scimmie.  Aggiornamento  sulla   situazione
epidemiologica e indicazioni per la segnalazione, il tracciamento dei
contatti e la gestione dei casi»,  pubblicata  sul  portale  internet
istituzionale;
  Considerate le indicazioni del  Centro  europeo  per  il  controllo
delle malattie (ECDC) e dell'Organizzazione mondiale della sanita' ai
fini della sorveglianza, della prevenzione, del  controllo  dei  casi
umani di vaiolo delle scimmie e della segnalazione ai sistemi europei
ed internazionali di allerta precoce e risposta rapida;
  Considerata la necessita' di ottimizzare il flusso  informativo  ai
fini della segnalazione dei casi umani di vaiolo delle scimmie,  onde
consentire  alle  aziende  sanitarie  locali,  alle  regioni  e  alle
Province autonome di Trento e di Bolzano e al Ministero della  salute
di disporre dei dati necessari per la predisposizione degli  atti  di
indirizzo e coordinamento  in  materia  di  sanita'  pubblica  e  per
l'adozione  delle  conseguenti  misure,  nonche'  di  adempiere  agli
obblighi di trasmissione dei medesimi dati agli organismi nazionali e
internazionali;
  Riconosciuta la necessita' di  aggiornare,  mediante  l'inserimento
dell'infezione da virus  del  vaiolo  delle  scimmie  quale  malattia
emergente,   l'elenco   delle   malattie   infettive   sottoposte   a
sorveglianza e rilevanti ai fini di cui  all'art.  2,  comma  2,  del
menzionato decreto del Ministro della salute 7 marzo 2022, contenuto,
in sede di prima applicazione nell'allegato A del menzionato  decreto
ministeriale;
  Acquisito il parere tecnico del Coordinamento interregionale  della
prevenzione reso in data 5 luglio 2022;
 
                              Decreta:
 
                               Art. 1
 
  1. L'elenco delle malattie infettive sottoposte  a  sorveglianza  e
rilevanti ai sensi dell'art. 2, comma 2,  del  decreto  del  Ministro
della salute 7 marzo 2022, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale  della
Repubblica italiana - Serie generale - n. 82 del 7  aprile  2022,  e'
contenuto nell'allegato A al presente  decreto,  di  cui  costituisce
parte integrante.

                               Art. 2
 
  1. Il presente decreto aggiorna e sostituisce l'allegato A  di  cui
al decreto del Ministro della salute 7 marzo 2022.
  2. Il presente decreto e' trasmesso agli organi  di  controllo,  e'
pubblicato nella Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica  italiana,  e
acquista efficacia dalla data della predetta pubblicazione.
  3. Dal presente decreto non  derivano  nuovi  o  maggiori  oneri  a
carico della finanza pubblica.
    Roma, 22 luglio 2022
 
                                                Il Ministro: Speranza

Registrato alla Corte dei conti il 25 agosto 2022
Ufficio di controllo sugli atti del  Ministero  del  lavoro  e  delle
politiche  sociali,  del  Ministero  dell'istruzione,  del  Ministero
dell'universita' e della ricerca, del Ministero  della  cultura,  del
Ministero della salute, n. 2212

                                                           Allegato A
 
         ELENCO MALATTIE INFETTIVE SOTTOPOSTE A SORVEGLIANZA

 
Parte di provvedimento in formato grafico (scaricare file PDF a fondo pagina)

- Riproduzione riservata e per uso personale