MMG – Modalità prescrittive dei farmaci biologici


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

FNOMCeO

Tar Lazio Sentenza N. 592/20 – MMG – Modalità prescrittive dei farmaci biologici

Autore: Marcello Fontana - Ufficio Legislativo FNOMCeO

“Il medico di medicina generale non opera con libertà assoluta ma con discrezionalità, il che significa che nel prescrivere farmaci deve applicare altresì il canone di buona amministrazione (proprio in qualità di pubblico ufficiale) e dunque garantire – si ripete – il contemperamento di interessi (quello alla salute e l’altro al risparmio delle risorse pubbliche) tra di loro non sempre convergenti. Di qui l’esigenza di motivare e dunque di giustificare le proprie scelte, soprattutto laddove queste si indirizzino verso opzioni obiettivamente più costose per le finanze pubbliche”. Pertanto la motivazione in caso di scelta diversa dal biosimilare costituisce onere proporzionato, tenuto soprattutto conto del ruolo che il medico di medicina generale svolge nell’ambito del SSN (ove tra l’altro opera alla stregua di pubblico ufficiale).

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale