Minstero Salute, vaccino anti-influenza raccomandato a sanitari, verso obbligo


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 5 giu. (Adnkronos Salute) - Agli "esercenti le professioni sanitarie e socio-sanitarie che operano a contatto con i pazienti, e gli anziani istituzionalizzati in strutture residenziali o di lungo degenza, la vaccinazione" anti-influenza "è fortemente raccomandata, nella prospettiva di una iniziativa legislativa che la renda obbligatoria". E' quanto si legge nella circolare del ministero della Salute sulla campagna vaccinale 2020-2021 contro l'influenza.

"Le Regioni - indica ancora il ministero - per assicurare che la copertura vaccinale sia la più alta possibile, con il coinvolgimento dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta attiveranno nei confronti delle persone idonee alla vaccinazione azioni di offerta attiva di provata efficacia", con un'attenzione particolare proprio ai 'camici bianchi'.

Secondo quanto si legge nella circolare, infatti, "è richiesto" in modo specifico "lo svolgimento di iniziative volte a promuovere fortemente la vaccinazione antinfluenzale di tutti gli operatori sanitari, in tutte le occasioni possibili". In generale, "i benefici del vaccino tra tutti i gruppi raccomandati dovrebbero essere comunicati e la vaccinazione resa accessibile il più facilmente possibile".