Metanalisi: la stadiazione TNM clinica è spesso non accurata nell’NSCLC

  • Chest

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Una metanalisi che ha confrontato la stadiazione tumore, linfonodi, metastasi clinica (cTNM) con la stadiazione TNM patologica in casi di tumore del polmone non a piccole cellule (non-small cell lung cancer, NSCLC) indica che si osserva sottostadiazione clinica nel 34% dei pazienti e sovrastadiazione clinica nel 14%.

Perché è importante

  • La sovrastadiazione o sottostadiazione clinica può determinare una gestione impropria della malattia.

Disegno dello studio

  • Metanalisi dei dati riguardanti i singoli partecipanti di 15 sperimentazioni cliniche con 698 pazienti affetti da NSCLC tra il 1987 e il 2005.
  • Finanziamento: UK Medical Research Council.

Risultati principali

  • La cTNM era stadio I per il 46% dei pazienti, stadio II per il 23% e stadio IIIa per il 31%.  
  • La concordanza tra stadiazione cTNM e pTNM era solo del 52% (kappa di Cohen ponderato: 0,35; IC 95%: 0,30–0,40).
  • Il 34% dei pazienti presentava sottostadiazione clinica e il 14% sovrastadiazione clinica.
  • L’accuratezza della stadiazione cTNM non era associata in modo significativo a età, sesso, istologia, metodo di stadiazione o anno di randomizzazione.
  • Il 44% dei pazienti identificati come in stadio cTNM I aveva uno stadio pTNM II–IV e il 33% dei pazienti classificati come in stadio cTNM II risultava in stadio pTNM III­­­–IV.
  • La stadiazione clinica non è riuscita a individuare malattia in stadio T4 nel 10% dei pazienti e malattia linfonodale nel 19%.
  • Nel 12% dei pazienti la malattia era stata classificata erroneamente come con linfonodi positivi.

Limiti

  • I protocolli per la stadiazione clinica variavano tra studi.
  • Molti metodi di stadiazione utilizzati sarebbero attualmente ritenuti non ottimali.