Melanoma: l’uso della tecnica chirurgica di Mohs è in aumento negli Stati Uniti

  • Lee MP & al.
  • JAMA Dermatol
  • 28/08/2019

  • Brian Richardson, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Secondo uno studio trasversale a livello nazionale, negli Stati Uniti i chirurghi utilizzano sempre più spesso la tecnica chirurgica di Mohs per l’escissione del melanoma.

Perché è importante

  • Questo studio suggerisce che la prassi chirurgica sta cambiando nonostante le linee guida siano rimaste stabili, il che rende necessarie ulteriori analisi comparative degli esiti.

Risultati principali

  • Il 94,9% dei pazienti è stato trattato con escissione convenzionale e il 5,1% con la tecnica chirurgica di Mohs.
  • Il tasso di utilizzo della tecnica chirurgica di Mohs è aumentato del 304%, dal 2,6% nel 2001 al 7,9% nel 2016, con una probabilità di aumento medio ogni anno del 2% (OR: 1,02 per anno solare; P
  • L’uso era più probabile in caso di melanoma della testa/del collo (OR: 2,51; P
  • L’uso variava a seconda della regione geografica:
    • 8,8% negli Stati Orientali Meridionali e Centrali, 2,6% nella regione del New England nel periodo 2013–2016 (P
  • Il 26,8% dei casi trattati con tecnica chirurgica di Mohs includeva immunoistochimica (immunohistochemistry, IHC); l’uso di IHC è aumentato nel tempo (OR: 1,13 per anno solare; P

Disegno dello studio

  • Studio di 79.108 pazienti con melanoma sottoposti a escissione chirurgica tra il 2001 e il 2016 dell’Optum Clinformatics Data Mart.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Limiti

  • Sono state analizzate solo le tendenze statunitensi.
  • Potenziali errori di classificazione.