Melanoma in stadio avanzato: i dati della pratica clinica reale confermano il beneficio di pembrolizumab

  • Liu FX & al.
  • Medicine (Baltimore)
  • 01/07/2019

  • Brian Richardson, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • I pazienti affetti da melanoma in stadio avanzato trattati con pembrolizumab presentano una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) mediana di 21,8 mesi, con una sopravvivenza migliore in quelli con stato di validità migliore e livelli normali di lattato deidrogenasi (lactate dehydrogenase, LDH).

Perché è importante

  • Questo studio conferma l’efficacia di pembrolizumab nella pratica clinica reale e identifica fattori prognostici positivi.

Risultati principali

  • La OS mediana era di 21,8 mesi (IC 95%: 16,8–29,1 mesi).
    • Pembrolizumab come terapia di prima linea era associato a una OS mediana migliore (non raggiunta) rispetto a pembrolizumab come terapia di seconda linea (13,9 mesi) o terapia di terza linea o successiva (12,5 mesi; P=0,0095).
  • Stato di validità ECOG (Eastern Cooperative Oncology Group) 0/1 (P
  • Metastasi cerebrali (P=0,22), stato mutazionale di BRAF (P=0,90) e presenza di una patologia autoimmune (P=0,49) non erano associati in modo significativo alla OS nell’analisi univariata.

Disegno dello studio

  • Sono stati inclusi 532 pazienti con melanoma in stadio avanzato trattati con pembrolizumab; la durata mediana del trattamento con pembrolizumab era di 4,9 mesi.
  • Finanziamento: Merck & Co., Inc., Kenilworth, NJ, USA.

Limiti

  • Studio con disegno retrospettivo.
  • Mancanza di analisi multivariata.