Medicina, Renato Cozzi presidente endocrinologi Ame

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 3 nov. (Adnkronos Salute) - Renato Cozzi è il nuovo presidente dell'Associazione medici endocrinologi (Ame), nominato alla guida del nuovo Consiglio direttivo Ame e già operativo dopo il Congresso nazionale della società scientifica, che si è svolto a Roma. Cozzi, che subentra a Franco Grimaldi, presiederà l'associazione per i prossimi 2 anni.

Esperto in patologia ipofisaria, sulla quale ha acquisito competenza a livello nazionale e internazionale, già direttore della Struttura complessa di Endocrinologia dell'Ospedale Niguarda di Milano - riporta una nota dell'Ame - Cozzi, fra gli altri incarichi, è oggi consulente endocrinologo dell'Irccs Istituto neurologico Besta di Milano. In una lettera aperta rivolta a soci e colleghi, il neo presidente ribadisce l'importanza di mettere il paziente al centro e di domandarsi "in ogni momento" se "siamo sempre sicuri di fare tutto e solo quello che realmente serve per portare il maggior beneficio possibile al nostro paziente", perché "è questa la nostra missione e dobbiamo sempre ricordarcelo".

Gli obiettivi individuati da Cozzi riguardano in particolare la futura generazione di professionisti, ai quali è necessario trasmettere i valori più importanti della pratica professionale ossia "il rispetto per il paziente; l'affidabilità, che è la capacità di assumersi le proprie responsabilità; le competenze professionali". Il nuovo direttivo Ame punta così a "rafforzare formazione e professionalità tra i giovani endocrinologi, attraverso un sempre maggiore coinvolgimento nel percorso formativo della società come nella fase operativa, ascoltando il loro parere e facendo sì che l'Ame sia sempre più considerata da tutti un grande laboratorio dell'attenzione e della cura, in grado di occuparsi in maniera sistematica delle patologie più impegnative, come diabete o obesità, ma anche di quelle che vediamo tutti i giorni come le tiroidee, che richiedono un nostro continuo aggiornamento, senza dimenticare le malattie rare".

Accanto a Cozzi, nel nuovo Consiglio direttivo Ame ci sono Grimaldi (già direttore Soc Endocrinologia, Malattie del metabolismo e Nutrizione clinica, Presidio ospedaliero universitario 'S. Maria della Misericordia' Asufc - Udine); Andrea Frasoldati (direttore Sc Endocrinologia, Arcispedale S. Maria Nuova-Ausl Irccs di Reggio Emilia); Vincenzo De Geronimo (responsabile Servizio Endocrinologia, casa di cura Morgagni Ccd - Catania); Anna Nelva (dirigente Medico Ssd Diabetologia ed Endocrinologia, Ospedale degli Infermi di Biella); Vincenzo Di Donna (endocrinologo presso la Fondazione Policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs di Roma); Maurizio Poggi (dirigente medico Uoc Endocrinologia, Azienda ospedaliera Sant'Andrea di Roma); Francesco Scavuzzo (dirigente medico Aorn Cardarelli di Napoli dal 1988 a tutt'oggi attualmente responsabile dell'Uo di Endocrinologia), nel ruolo di tesoriere; Salvatore Monti (dirigente medico e professore a contratto presso University of Rome La Sapienza), e il segretario della società Roberto Negro (primario e responsabile del reparto di Endocrinologia dell'Ospedale 'V. Fazzi' di Lecce).