Medici ospedalieri, 'pensarci 10 volte prima di togliere mascherina al chiuso'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 23 mar. (Adnkronos Salute) - I contagi Covid crescono ed è "ancora necessaria molta cautela, mantenendo le precauzione che conosciamo tutti: distanziamento, igiene. Ma soprattutto le mascherine nei luoghi chiusi: dobbiamo pensarci 10 volte prima di togliere queste protezioni". Lo spiega all'Adnkronos Salute Carlo Palermo, segretario generale del sindacato dei medici ospedalieri Anaao Assomed.

"Con l'allentamento delle misure anti-Covid troppo anticipato rispetto all'andamento epidemico - continua - si rischia di andare fuori controllo. Serve assoluta prudenza, soprattutto a tutela dei fragili e immunocompromessi per i quali il contagio rappresenta un grave problema". Palermo ribadisce che l'infezione da Sars-Cov-2 "non è una semplice influenza. Basti guardare ai tassi di mortalità che restano alti", conclude appellandosi ancora una volta all'uso corretto delle mascherine, "in treno, in aereo o al supermercato serve ancora proteggersi con mascherine Ffp2".