Medici famiglia Simg, piano in 5 punti per potenziare assistenza


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 4 mar. (Adnkronos Salute) - Avviato, dai medici di famiglia della Società italiana di medicina generale (Simg), un piano d'azione nazionale su 5 livelli, tra informazione corretta e relazione continua con tutta la popolazione in tempo reale. "Riteniamo - dice Claudio Cricelli, presidente Simg - sia necessaria una forte relazione e una corretta informazione tra i medici del territorio e la comunità e loro popolazione. E' indispensabile potenziare la presa in carico globale dei singoli pazienti, in particolare anziani e con patologie croniche".

Da qui l'avvio delle iniziative articolate su cinque livelli per "consentire ai medici di medicina generale di affrontare in maniera consapevole e informata, appropriata e responsabile, la situazione". Ognuno di questi cinque livelli è contraddistinto da strumenti pratici, rilievi scientifici e informazioni aggiornate. "Mai come in questo momento - sottolinea Cricelli - il rafforzamento della presenza di tali condizioni diviene elemento determinante e strategico per la salute generale della popolazione".

Questi i 5 livelli del piano: 1) Informare: con notizie aggiornate che saranno veicolate attraverso comunicazioni sul sito, newsletter e comunicati stampa, la società diffonderà informazioni relative alle disposizioni di legge, alle ordinanze e alle altre iniziative dell’autorità politica e sanitaria relative a prescrizioni e comportamenti obbligatori o suggeriti da tenersi da parte della popolazione e dei professionisti. L’obiettivo primario è porre i medici di famiglia nelle condizioni di formare correttamente i cittadini sul significato reale di tali disposizioni e, se necessario, spiegandole ed interpretandole.

2) Sorvegliare: grazie alla capillarità, alla continuità e all' immediatezza della osservazione delle comunità delle famiglie e dei singoli, i medici di famiglia costituiscono una risorsa primaria per l’osservazione di fenomeni clinici ed epidemiologici correnti, ordinari e straordinari. 3) Clinica: la Simg ha promosso anche supporti clinici funzionali per osservare l’andamento epidemiologico e clinico e la diffusione e l'aggiornamento periodico della carta di valutazione del rischio.

4) Aggiornamento scientifico. La Simg analizza in maniera continuativa la letteratura scientifica allo scopo di rilevare, interpretare e diffondere le più recenti e approfondite conoscenze degli organismi scientifici e delle istituzioni internazionali. Così da elaborare informazioni utili per i medici di famiglia e loro pazienti. Tale analisi si concentra sulla situazione clinica, sulla valutazione del rischio, sulle evoluzione epidemiologica e sull’attento esame dei siti di riferimento per tali informazioni.

5) Corretta presa in carico dei pazienti a rischio, anziani , cronici e multi patologici. La Simg invita i medici di medicina generale del nostro Paese a valutare e ad analizzare con attenzione le evidenze cliniche ed epidemiologiche relative all’andamento della epidemia di covid19. E' noto infatti che il maggior rischio di complicanze e di decessi su tale fascia di popolazione sia legato alla presenza di singole patologie croniche e di comorbilità. Le complicanze e i decessi risultano particolarmente elevati in pazienti portatori di patologie cardiovascolari, di diabete mellito tipo due e di patologie croniche respiratorie isolate o in associazione tra loro.