Medici famiglia, 'onorificenza Quirinale rende merito a colleghi'


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 3 giu. (Adnkronos Salute) - "Questa onorificenza rende merito a tutti i medici della medicina generale che si sono dedicati anima e corpo, talvolta sino al sacrificio estremo della propria vita, per curare i pazienti affetti da coronavirus". Lo sottolinea in una nota Silvestro Scotti, segretario generale Federazione italiana dei medici di famiglia (Fimmg), che commenta così l’onorificenza al merito della Repubblica consegnata dal presidente Sergio Mattarella a Maria Teresa Gallea, Paolo Simonato e Luca Sostini, medici di famiglia che volontariamente si sono recati nella zona rossa di Vo’ per sostituire dei colleghi in quarantena.

"Questi tre giovani - dice Scotti - incarnano al meglio lo spirito di sacrificio e abnegazione dei medici di medicina generale, ma anche la qualità umana e professionale delle centinaia di colleghi che in tutta Italia hanno continuato a svolgere il proprio dovere senza clamori". Quelle ricevute da Maria Teresa Gallea, Paolo Simonato e Luca Sostini sono infatti onorificenze "che simbolicamente vanno a un’intera categoria professionale, fatta di moltissimi giovani e di tante donne che con entusiasmo si avviano alla cura dei cittadini ponendosi con i loro studi a baluardo dell’articolo 32 della Costituzione", aggiunge il segretario della Fimmg.

"Una medicina generale - conclude Scotti - che per prima ha proposto modelli assistenziali capaci di rafforzare il territorio con l’ausilio di tecnologie smart, senza mai far venir meno il rapporto fiduciario con i cittadini".