Medici con super poteri, si diffonde app per 'visite magiche' a baby pazienti


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 12 dic. (AdnKronos Salute) - Lo studio del dentista o l'ambulatorio del medico si trasformano, con un dito, in un mondo fantastico. I medici diventano maghi e i baby pazienti eroi fantastici. Così la tensione svanisce insieme alla paura del dottore, degli aghi o delle medicine. L'app 'Super poteri' e il progetto che l'accompagna - in uso ormai in più di 600 studi odontoiatrici, 8 cliniche universitarie e 2 ospedali in tutta Italia - si diffonde. E sbarca negli Usa, al Ces (Consumer Electronics Show) che si chiude oggi a Las Vegas, dove la start up sarda che ha ideato il progetto (nata nel 2015 e formata da cinque under 30) è arrivata insieme ad altre 43 'sorelle' italiane.

'Super Poteri' - che ha già una versione inglese - utilizza la realtà aumentata per giochi e cartoni animati direttamente fruibili dallo smartphone dei genitori. Negli studi che aderiscono al progetto è presente un totem insieme alle indicazioni per scaricare l'applicazione e alle carte da gioco da collezionare ed animare attraverso l'app. Il sistema è stato studiato da psicologi, medici e dentisti perché sia efficace e semplice da usare. Il piccolo paziente viene coinvolto in un 'avventura tra personaggi alle prese con il suo stesso problema. Per risolvere la situazione ci sono giochi e prove da superare che, una volta concluse, danno diritto alla ricompensa, ovvero alla carta dei super poteri che il dottore regala al bambino.

La startup italiana, ha seguito un percorso di accelerazione presso LuissEnlabs, dopo aver vinto InnovaAction Camp. Nei tre anni di vita la startup ha registrato una crescita costante del fatturato con un incremento nel 2017 del +67% rispetto al 2016.